8 Cose da vedere ad Aarhus

Argomenti

Vediamo quali sono le cose più importante da fare nella città di Aarhus durante un viaggio in questo Paese.

Aarhus è una sorta di gioiello nascosto, un piccolo segreto custodito nel cuore della Danimarca. Si tratta di una delle località della Danimarca più belle da visitare dopo la capitale ed è sicuramente uan tappa obbligatoria durante una road trip in questo paese. Cttà dal passato sicuramente degno di nota, e facile da visitare per via delle sue dimensioni ridotte, Aarhus offre l’imbarazzo della scelta quando si tratta di attività e anche d’innovazione. Scopriamo insieme i luoghi imperdibili di questa cittadina da sogno.

Il porto

Indubbiamente uno dei luoghi fulcro della città, è qui che è possibile visitare centri d’interesse culturale come il Dokk 1 Cultural Center, impossibile da non notare per via della sua imponenza, o ancora l’Iceberg. I più temerari possono provare a tuffarsi direttamente nei bagni del porto.

I giardini botanici

Se sei attento al budget, avrai piacere di sapere che quest’attrazione a costo zero non solo è una delle più visitate dell’intera Aarhus, ma ti permette anche d’immergerti nella natura e di ritrovarti nel bel mezzo di una riproduzione degli ambienti tropicali. 

Street Food Market

In viaggio, anche il cibo vuole la sua parte. Aarhus vanta  un mercato locale che ti permetterà di conoscere da vicino i numerosi prodotti locali. Fermarsi qui per uno spuntino veloce o per un vero e proprio pasto significa anche mangiare con le persone del luogo. I numerosi banchi all’interno dello street market offrono specialità appartenenti a varie cucine, da quella americana a quella asiatica, passando per quella mediterranea, con menù speciali per i bambini, per gli intolleranti al glutine, al lattosio e molto altro.

I musei

Aarhus offre un’ampia scelta di musei, ma quelli di cui andiamo a parlare non dovrebbero mancare in nessun itinerario. Gli appassionati di storia adoreranno il museo delle arti antiche, nel quale scoprire di più sui faraoni dell’Antico Egitto. Altre sezioni sono, per esempio, quella inerente alla Grecia antica o quella dedicata agli antichi romani.  L’ARoS è un museo di arte il cui pezzo più noto è la scultura di 500 kg che rappresenta un ragazzo dall’aspetto molto realista (se non teniamo di conto delle dimensioni) ma il museo ha molte altre attrattive che gli portano ogni anno circa nove milioni di visitatori.  Imperdibile la visita all’arcobaleno che si trova sulla terrazza in cima all’edificio, da cui godere di una splendida vista su Aarhus. Il museo della città vecchia è un museo vivente adatto a tutte le età. Raduna gli amici o la famiglia e preparati a vivere un’esperienza unica perché, varcando le porte di questo museo (nome originale: Den Gamle By) vi ritroverete a vivere come nel passato! Interessante il museo dedicato alle differenze di genere, uno dei pochi al mondo a trattare queste tematiche e a esplorarne l’evoluzione nel corso dei secoli. Infine, dedica qualche ore alla visita del museo dell’occupazione che ti aiuterà a capire meglio com’era la vita in città ai tempi dell’occupazione tedesca.

Chiesa Vor Frue Krike

Un tempo cattedrale della città, conosciuta come quella di San Nicola, essa ha perso la sua funzione di cattedrale quando è stata costruita quella attuale. Tuttavia, la chiesa non ha perduto la propria bellezza né l’interesse che suscita per via della cripta ubicata sotto alla cappella della Madonna. Risalente al 1060, questa chiesa è considerata una delle più antiche della Scandinavia. 

Palazzo di Marselisborg

Questo palazzo al giorno d’oggi appartiene alla famiglia reale danese e una parte del suo parco è aperta al pubblico, quindi visitabile. Qui è possibile rilassarsi nonché godere delle bellezze della natura e di quelle sul palazzo. L’edificio è stato realizzato in appena tre anni di lavori ed è in stile neoclassico. Un luogo sicuramente imperdibile, specialmente per chi adora le atmosfere un po’ romantiche.

Il quartiere latino

Forse molte persone sono stupite nello scoprire che in una città danese c’è un quartiere latino, ma questa è la zona più antica della città di Aarhus, e il fascino non le manca di certo. Al centro del quartiere si trova piazza Purstervig Torv, perfetta per concedersi una pausa dopo una camminata. Qui, infatti, si trovano innumerevoli locali come bar, ristoranti, negozi alla moda nonché strade acciottolate che sono una meraviglia da percorrere.

Il bosco di Aarhus

In realtà sarebbe più corretto chiamarli “boschi”, perché questi circondano tutta la città a eccezione della zona Est, dove invece c’è il mare. Conosciuta come “il bosco di Aarhus” questa zona è perfetta per chi cerca relax e tranquillità.

Potrebbe interessarti anche