Docushare

Le ultime info a portata di mano

Certificazione ISO cosa è

Certificazione Iso 9001: perché è importante per le organizzazioni

Le certificazioni aziendali più adottate sono quelle relative alla qualità, alla sicurezza e all’ambiente. ISO, International Organization for Standardization, ha stabilito una serie di norme valide a livello internazionale per definire quelle che sono le ‘regole’ da seguire per ricercare efficienza e miglioramento aziendale.

Sicuramente la più adottata e la prima ad essere nata è la norma di certificazione ISO 9001, che definisce i requisiti per un sistema di gestione per la qualità aziendale.

Queste regole sono flessibili e universali e possono essere applicate a tutti i settori aziendali. Tra queste, come abbiamo già anticipato, la più adottata è quella che definisce i requisiti dei sistemi di gestione per la qualità aziendale.

Una norma che si impegna a fornire strumenti per una gestione avanzata dell’organizzazione, dell’efficienza dei processi e per il raggiungimento della soddisfazione del cliente.

Che cos’è la certificazione ISO 9001

La certificazione ISO 9000 è stata rilasciata per la prima volta nel 1987 dall’Organizzazione internazionale per la standardizzazione. Il punto di riferimento è BS 5750 sviluppato dalla British Standards Agency, responsabile della proposta di standard ISO 1979.

Da allora l’evoluzione delle organizzazioni e dei mercati ha fatto crescere molto questa norma di certificazione, considerata la madre della qualità aziendale. Infatti, su di essa si basano, tutti i principi del miglioramento continuo.

L’adozione di questo standard è volontaria, ma di un’importanza unica, infatti, permette di comunicare all’esterno le capacità dell’azienda di saper e poter mantenere gli accordi contrattuali nel tempo.

Motivazione per la quale viene richiesta come ‘requisito premiante’ per la partecipazione alle gare di appalto ed affidamento per la pubblica amministrazione. Oltre che riconoscere punteggi maggiorati nei bandi di gara e velocizzare i processi come fornitura.

Sistema di gestione qualità: perché è importante?

Adottare un sistema di gestione qualità, permetterà ad un’organizzazione di qualificare la propria competenza sui mercati. Ma non solo.

Infatti, la norma definisce un approccio per processi. Ovvero punta a fornire degli strumenti per la definizione, correlazione e monitoraggio di ogni processo aziendale.

Raccogliendo dati ed evidenze, che permetteranno interventi di miglioramento continuo. Gli ultimi sviluppi della norma, richiedo un approccio basato sul pensiero del rischio. Non inteso come ‘rischio aziendale’, ma la valutazione da parte dell’azienda della sua realtà, nei confronti del mercato, rispetto ai requisiti definiti, e degli obiettivi prefissati.

Aspetto fondamentale, per permanere e migliorare le proprie performance aziendali. E per permettere di limitare gli sprechi e le inefficienze. Costi molto cari per l’organizzazione.

Certificazione ISO 9001: per chi è obbligatoria 

La certificazione di qualità come abbiamo visto è di raggiungimento volontario. Ma ci sono delle realtà aziendali per le quale la sua presenza è ritenuta un obbligo di legge. 

Fanno eccezione, ad esempio, tutte le società che operano negli ambiti della sanità. Con riferimento a questi, con il decreto relativo al “Riordino della normativa sanitaria” DLgs n. 1. 513/93

Ha lo scopo di verificare la qualità e le prestazioni dei servizi, prevedendo l’obbligo per le Regioni di utilizzare strumenti, metodi e controlli e di assicurare ai cittadini un’assistenza sanitaria di qualità.

Un alto ambito per esempio è quello delle RSA, o degli asili per l’infanzia. In molte regioni la sua presenza è anche richiesta in ambito di accreditamento come ente di formazione accreditata.

Come ottenere la certificazione ISO 9001

Il processo di raggiungimento di una certificazione qualità, parte dall’organizzazione, a seguito di propri obiettivi, o di richieste esterne.

Gli step sono comprensivi di due parti fondamentali di seguito riportate:

  1. La prima parte è tutta quella fase di implementazione dei requisiti richiesti dalla norma ISO 9001. Analisi del contesto e delle parti interessate, definizione della leadership, politica e della gerarchia aziendale, valutazione dei rischi ed opportunità, con i relativi obiettivi. Oltre che i monitoraggi dei processi, delle risorse di supporto, e del miglioramento con audit e riesame della direzione;
  2. La seconda parte, è quella che dovrà effettuare l’organismo nominato per la verifica dei requisiti. Infatti, il lavoro portato avanti nella prima fase, per il rilascio del certificato, deve essere valutato da un organismo di certificazione terzo.

Potremmo anche considerare una terza parte, quella relativa al mantenimento dei requisiti e del certificato, avvalorato, dal superamento di ispezioni annuali da parte dell’organismo di certificazione.

Un’interessante guida ricca di consigli sulle modalità di raggiungimento di questa certificazione qualità, può essere visionata visitando la pagina a questo indirizzo: https://www.sistemieconsulenze.it/certificazione-iso-9001/ 

I vantaggi del sistema di gestione qualità 

I vantaggi del raggiungimento della certificazione qualità, sono molteplici. Vediamo i più importanti:

  • Definizione coerente delle strategie aziendali;
  • Miglioramento dell’efficienza dei processi;
  • Diminuzione degli sprechi e dei costi;
  • Miglioramento dei processi, prodotti e dei servizi;
  • Miglioramento della comunicazione e dei rapporti con gli stakeholder;
  • Miglioramento delle capacità commerciali dell’organizzazione, dalla definizione dei requisiti al loto rispetto;
  • Capacità di rispondere ai reclami;
  • Miglioramento della gestione delle risorse tecniche aziendali;
  • Miglioramento delle competenze e della consapevolezza delle risorse umane aziendali;
  • Aumento della visibilità e della reputazione aziendale;
  • Protezione dei propri investimenti;
  • Velocizzazione dei processi di qualifica come fornitori;
  • Accesso ai bandi con la pubblica amministrazione;
  • Vantaggi fiscali;
  • Adottare una norma di certificazione internazionale, totalmente integrabile con altre norme e standard;
  • Prendere decisioni basate su dati statistici ed evidenze in ottica di miglioramento continuo.

Certificazione ISO 9001: costi e tempi

Sebbene molte aziende ne abbiano beneficiato, ci sono ancora incertezze relative al costo della certificazione ISO 9001. Alcuni pensano che ottenerlo sia un processo lungo e costoso, ma va sottolineato che il tempo è strettamente correlato alle dimensioni e alla complessità dell’azienda che lo richiede.

Pertanto, il tempo può variare da 3-4 mesi a circa un anno. Ci sono anche diverse possibilità di finanziamento, per poter abbattere i costi e facilitare anche l’ingresso di piccole e nuove imprese in un mercato soddisfacente.

Un’organizzazione, può scegliere di operare in totale indipendenza, nel processo di implementazione dei requisiti del sistema per la qualità, oppure, affidarsi ad un’organizzazione di consulenza. In questo caso, dovrà essere valutata la competenza di quest’ultima, per non incappare in fallimenti del processo di certificazione.